Quotidiano di eventi e tempo libero
Facebook Twitter Google Plus

Mostra di Luca De Silva, Le forme invisibili di pensieri visibili, fino al 18 febbraio

Da sabato 13 gennaio fino al 18 febbraio - Pistoia - “Luca De Silva : le forme visibili dei pensieri invisibili”: inaugurazione di una mostra alla biblioteca San Giorgio

 

La mostra sarà visitabile dal 13 gennaio al 18 febbraio

 

Si inaugura sabato 13 gennaio alle 17 la mostra “Luca De Silva : le forme visibili dei pensieri invisibili”, prima esposizione ospitata dalle vetrine e dagli spazi espositivi della biblioteca San Giorgio nel 2018.

 

La mostra, curata da Laura Monaldi in collaborazione con l’Archivio Carlo Palli, sarà visitabile fino al 18 febbraio. In occasione dell’inaugurazione sarà presentato il libro di Luca De Silva “Utopie”, a cura di Attilio Maltinti e il CD "La mia eternità" con musica di Cristiano De Silva e voce di Francesco Pinzani, a cura di Dino Castrovilli.

 

Luca De Silva è nato nel 1947 a Firenze dove vive e lavora. Si è diplomato presso l’Istituto d’Arte e poi all’Accademia di Belle Arti di Firenze. All’istituto d’Arte ha conosciuto Marcello Guasti che lo ha iniziato all’arte moderna e contemporanea; poi diventeranno amici. Nel 1970 conosce Alba Rosa Mastini che diventerà la sua compagna di viaggio, fondamentale nel creare incontri culturali e culinari nella loro abitazione con artisti, poeti, musicisti e ballerini, dagli anni Settanta a primi anni Novanta.

 

Dal 1970 al 1972 ha realizzato alcuni cortometraggi in 8 mm come Ergosum e Forma insieme a Giampaolo Di Cocco.

 

Nel 1973 ha iniziato la sua attività espositiva. Si è occupato di arte anche come promotore e organizzatore di eventi come la Feria di Luglio del 1978 insieme a Eugenio Miccini e Sandro Acquaticci, “Il giardino immaginato” del 2006 con Anna Lambertini, Tessa Matteini e Bruno Corà; “Underground-piacere sono un artista”, invitando nel 2007 giovani artisti di discipline diverse a incontrarsi in un sottopasso del Comune di Firenze, “Daimons”, progetto dell’Associazione culturale AARC in collaborazione col Comune di San Casciano Val di Pesa. Per l’evento Il genio fiorentino promosso dalla Provincia di Firenze; ha collaborato all’organizzazione del convegno “Biodiversità urbana e natura in città” promosso dalla Commissione agricoltura del Consiglio regionale toscano e dall’università di Firenze a cura di Anna Lambertini e Dino Castrovilli.

 

Dal 2009 è curatore di “Archi-tè. Incontri trasversali”, una serie incontri culturali e mostre d’arte presso la biblioteca di Architettura dell’università di Firenze che tuttora continua.

 

Comune: Pistoia

La Scheda

Categoria: Mostre

Città: Pistoia

il: 18/02/2018