Quotidiano di eventi e tempo libero

Pescia canta popolare, spettacolo al teatro Pacini di Pescia

Sabato 26 maggio ore 21, al Teatro Pacini di Pescia

PESCIA CANTA POPOLARE

 

 

Tutto è iniziato il 13 maggio 2017, alla limonaia di Valchiusa, quando l’Associazione Storia e Storie al Femminile dell’Istituto Storico Lucchese insieme al comune di Pescia hanno presentato la tesi discussa nel 1973 di Chiara Papini “I canti popolari della raccolta Nardini della Biblioteca Comunale di Pescia”, redatta proprio sui materiali donati dal Nardini stesso e conservati in un prezioso fondo ottocentesco nella Biblioteca comunale di Pescia. Dal fondo Nardini la prof.ssa Papini trasse spunto per una ricerca personale su canti, filastrocche e stornelli della montagna e della pianura pesciatina, riuscendo per alcuni dei quali a recuperare la melodia, che la bellissima voce di Giuditta Scorcelletti ebbe a interpretare in pubblico nell’occasione.

Da questo evento ha tratto origine nel 2018 un progetto intitolato ‘Le donne e memorie di vita’ (cofinanziato attraverso il bando della Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia), che sarà articolato in fasi successive e che dà il suo primo risultato il prossimo 26 maggio ore 21, al Teatro Pacini con lo spettacolo “Pescia canta popolare”, a conclusione del lavoro fatto fino ad oggi, grazie all’impegno congiunto di numerose persone, insegnanti, allievi delle scuole primarie, secondarie e superiori lavoro naturalmente coordinato dalla sezione Storia e Storie al Femminile di Pescia (Istituto storico lucchese), in collaborazione con il Comune di Pescia e sponsorizzato dalla generosità di ditte pesciatine.

In sintesi, dopo un lavoro di ricerca che le classi della Scuola Media hanno effettuato durante l’intero anno scolastico sul territorio di Pescia e di Uzzano e la schedatura del fondo Nardini, curata dagli studenti dell’Istituto Carlo Lorenzini, in ambito dell’alternanza scuola-lavoro, i bambini della scuola Elementare dei due Istituti Comprensivi, parteciperanno allo spettacolo in oggetto, sotto la guida delle insegnanti, del regista Orlando Forioso (Compagnia Teatro dei Garzoni) e della cantante Giuditta Scorcelletti.

Con questa messa in scena diviene protagonista una importante memoria, locale e popolare, recuperata dai giovani ricercatori, fatta di canzoni, balli fanciulleschi e filastrocche, con cui nonni e bisnonni scandivano spesso il ritmo della giornata e delle stagioni. Una interpretazione gioiosa coinvolgerà attori, cantanti e tutti gli intervenuti.

Di questi canti popolari pesciatini è prevista nel 2019 un’edizione critica per i tipi di una casa editrice specializzata, la ben nota Squilibri di Roma. In allagato al volume è previsto un CD con la voce di Giuditta Scorcelletti.

Contemporaneamente, si concluderà il lavoro di catalogazione di questa parte del fondo Nardini, redatta per schede razionali ed esaustive, corredate dai canti registrati a viva voce. Il tutto confluirà nella rete bibliotecaria italiana.

La Scheda