Quotidiano di eventi e tempo libero

Si presenta il libro di Maria Stella Rasetti al Museo Marini

PISTOIA - giovedì 8 novembre alle ore 19 - Museo Marini

Galleria immagini

Giovedì 8 novembre alle ore 19 presso la Caffetteria del Museo Marino Marini si svolgerà la presentazione dell’ultimo libro di Maria Stella Rasetti, “Come rendere più consapevole la comunicazione della biblioteca”, pubblicato dalla Editrice Bibliografica di Milano. A presentarlo saranno Rossella Chietti, presidente degli Amici della San Giorgio, e Francesca Rafanelli, presidente degli Amici della Forteguerriana. Sarà presente anche l’autrice, che da oltre dieci anni ricopre il ruolo di direttrice delle due biblioteche cittadine. Al centro dell’attenzione di questo agile volumetto, concepito come un manuale pratico per chi lavora nelle biblioteche ed in generale nelle istituzioni culturali, è il tema della comunicazione, intesa in senso generale come relazione con il cittadino, da curare nelle sue diverse forme: sia quelle più istituzionali (su cui si concentra solitamente l’attenzione degli operatori), sia quelle informali e legate alla quotidianità più semplice, come ad esempio l’avviso estemporaneo applicato al muro con lo scotch o le cartacce lasciate a decomporsi davanti alla porta d’ingresso.

 

“Non si può non comunicare”, recita il Primo Assioma della Comunicazione, che fa da punto di riferimento forte per questo libro, aiutando i bibliotecari e i cittadini stessi, ciascuno per la propria parte, a comprendere come tutti i diversi aspetti della vita di una istituzione culturale vadano a creare una sorta di sinfonia comunicativa in grado di sostenere la buona reputazione della biblioteca o, al contrario, vadano a sommarsi tra loro in un generale discredito nei confronti dell’istituzione.

 

“Una comunicazione accurata non costa meno di una comunicazione improvvisata” – dice Rossella Chietti, presidente degli Amici della San Giorgio: “Dalla lettura di questo libro possiamo anche noi volontari trarre insegnamenti utili su come gestire i contatti con le altre associazioni e valorizzare la nostra presenza in città”. “Anche una biblioteca conosciuta e apprezzata da tutti come la Forteguerriana” dice Francesca Rafanelli, presidente degli Amici della Forteguerriana, “ha bisogno di mantenere sempre alto il livello della propria comunicazione: per questo vogliamo condividere i contenuti di questo libro e farne tesoro per la nostra attività quotidiana”.

La Scheda